Emergenza rifiuti Roma

AMA Roma: Nei primi 4 mesi impianti Tmb a 95,4% del potenziale

Trattati complessivamente 99.710 tonnellate di RU sulle 104.650 possibili. Lo sottolinea in una nota l'Ama di Roma spiegando che la media giornaliera di materiali trattati è stata di 1.335 nelle giornate feriali utili e 670 nei sabati

AMA Roma: Nei primi 4 mesi impianti Tmb a 95,4% del potenziale

AMA Roma: Nei primi 4 mesi impianti Tmb a 95,4% del potenziale

ROMA - Nel primo quadrimestre 2012, gli impianti Tmb (trattamento meccanico biologico) di via Rocca Cencia e via Salaria hanno lavorato, al netto di eventi accidentali non imputabili all'azienda, al 95,4% del loro potenziale massimo trattando complessivamente 99.710 tonnellate di Ru sulle 104.650 possibili. Lo sottolinea in una nota l'Ama di Roma spiegando che la media giornaliera di materiali trattati è stata di 1.335 nelle giornate feriali utili e 670 nei sabati, a fronte di una capacità massima di trattamento pari a 1.400 tonnellate nei feriali e 700 nei sabati.

L'indisponibilità accidentale delle strutture - aggiunge Ama - è stata quindi pari al 4,6%, percentuale notevolmente inferiore a quella di impianti analoghi, in cui normalmente viene superato il 10%. È evidente che in questo conteggio non sono ricompresi i giorni in cui gli impianti non hanno potuto funzionare non per responsabilità di Ama ma a causa di eventi esterni.
A fronte degli 83 giorni lavorativi feriali e 17 sabati previsti nel quadrimestre, sono andate complessivamente perse 12,5 giornate feriali e 8,5 sabati per responsabilità esterne non imputabili all'azienda. Nel dettaglio, sono andati perduti 4 giorni feriali a causa dello sciopero degli autotrasportatori, 4 giorni feriali e 2 sabati per l'emergenza neve e 4,5 giorni feriali e 6,5 sabati per l'indisponibilità dei termovalorizzatori.

Per quanto riguarda l'impianto di Rocca Cencia - prosegue Ama - va ribadito che, a fronte di un'ordinanza del sindaco di Roma Capitale del maggio 2011, si è reso necessario utilizzare l'intera area di stoccaggio per sopperire alla chiusura dell'impianto gestito dal Co.la.ri, chiuso per lavori di adeguamento. Questa situazione interferisce inevitabilmente con l'operatività dell'impianto di Rocca Cencia, impedendo allo stesso di lavorare a pieno regime. Circostanza questa riconosciuta anche dalla Regione Lazio che, con una nota del 31 maggio 2011, ha preso atto della situazione e ha concesso ad Ama una deroga sulla gestione dell'impianto TMB. La riduzione di capacità conseguente è stimabile in un 10-15% della potenzialità prevista, pari a circa 100 tonnellate/giorno di RU, sulle 750 autorizzate.

Ama conclude spiegando di essere comunque intenzionata a potenziare ulteriormente la produttività dei propri impianti. Nelle prossime settimane, infatti, «previo accordo con le organizzazioni sindacali, sarà inserito il terzo turno lavorativo presso i due impianti. In aggiunta, sono stati da pochi giorni rinegoziati gli accordi con gli impianti di termovalorizzazione di San Vittore e Colleferro allo scopo di estendere l'operatività di tutte le strutture all'intera giornata del sabato».